Metallurgia

IL GRUPPO DI RICERCA

Professori Ordinari: Roberto Montanari

Professori Associati: Tata Maria Elisa

Ricercatori: Girolamo Costanza

 

ATTIVITA’ DI RICERCA IN CORSO

Metalli liquidi (Attività iniziata nel 1996 con finanziamento ASI)
Studio di fusione e solidificazione di metalli puri e leghe mediante diffrattometria X ad alta temperatura.

Schiume metalliche (Attività iniziata nel 2001, finanziamento Zanussi Metallurgica)
Produzione e ottimizzazione schiume di alluminio, schiume di argento. Microscopia ottica ed elettronica, microanalisi EDS, modellazione mediante reti neurali.

Studio degli stati tensionali in coating CrN su acciai di diverso tipo (Collaborazione con Università di Roma La Sapienza e CSM).
Diffrazione dei raggi X (metodo del sen2), simulazioni del combaciamento dei reticoli di coating e substrato.

Studio delle caratteristiche della scaglia che si forma per laminazione a caldo di acciai austenitici (progetto Elcomat- collaborazione con consorzio MATRIS),
Diffrazione dei raggi X

Effetto di esplosioni con piccole cariche su metalli FCC (PRIN in collaborazione con Politecnico di Torino, Università di Genova e MARIPERMAN),
Diffrazione dei raggi X, microscopia ad effetto tunnel, microscopia ottica

Sinterizzazione via SPS di polveri metalliche nanostrutturate (PRIN in collaborazione con la Università di Trento e il Politecnico delle Marche-AN),
Prove di indentazione strumentata FIMEC, misure di frizione interna e modulo elastico dinamico.

Sviluppo di nuovi acciai per stampi (PRIN in collaborazione con Politecnico di Torino, Politecnico di Milano, Università di Genova),
Prove di indentazione strumentata FIMEC, estrazione di carburi ed esame con diffrazione dei raggi X e microanalisi EDS.

Studio delle caratteristiche strutturali degli acciai ad altissimo contenuto di azoto (Collaborazione con CSM),
Estrazione di precipitati ed esame con diffrazione dei raggi X e microanalisi EDS, esami con diffrazione X degli acciai, prove di frizione interna e modulo elastico dinamico.

Studio della stabilità strutturale ad alta temperatura di superleghe a base nichel monocristalline, con grani orientati ed equiassici (Contratto CSM),
Diffrazione con raggi X, prove di frizione interna e modulo elastico dinamico, microscopia elettronica in trasmissione (TEM) , trattamenti termici.

Preparazione e caratterizzazione di compositi a fibre lunghe con matrice in lega di Ti per applicazioni aeronautiche (Contratti CSM, collaborazione con CNR),
Preparazione e trattamenti termici, caratterizzazione mediante diffrazione dei raggi X, microscopia ottica ed elettronica (SEM), spettroscopie AES e XPS, prove meccaniche (durezza, trazione, fatica).

Problemi della monetazione (2 Progetti con TRAFIME, collaborazione con zecche italiana, francese, austriaca.).
Tecniche varie

Archeometallurgia: studio di reperti metallici di interesse archeologico (Progetto COST in collaborazione con Politecnico di Milano, Università di Genova, di Bologna, Padova, Ferrara, La Sapienza).
Diffrazione dei raggi X, microscopia ottica ed elettronica, microanalisi EDS.

Sviluppo dell’attrezzatura FIMEC (Collaborazione con ENEA e STAB)

Cementazione a bassa temperatura di acciai austenitici (PRIN in via di presentazione in collaborazione con Università di Bologna)
Studiare pezzi trattati con metodologie attualmente presenti sul mercato, verificare l’effetto dei parametri di processo, ottimizzare le condizioni, realizzare trattamenti alternativi.
Tecniche varie

Saldatura
a) Applicazioni della tecnologia laser alla saldatura dei metalli
– Saldatura di materiali dissimili e lamiere placcate
– Processi ibridi di saldatura ad arco elettrico+fascio laser

b) Caratterizzazione delle proprietà meccaniche dei giunti saldati di leghe leggere (Al,Ti)

c) Ottimizzazione di leghe brasanti per saldatura di resistenze di potenza (Collaborazione con STAB)
Diffrazione dei raggi X, SEM, FIMEC e altre prove meccaniche, modellazione con reti neurali.

Multi phase field modelling of phase transformations (Collaborazione con l’Università di Delft).

Caratterizzazione del tungsteno da impiegare come protezione di componenti strutturali nei futuri reattori a fusione nucleare (Collaborazione con ENEA)
Diffrazione dei raggi X, SEM, TEM, microanalisi EDS, test di frizione interna e modulo elastico dinamico, test FIMEC e altre prove mecaniche.